Categoria: Antifurti

Combinatore telefonico quale scegliere

Perché il combinatore telefonico è così importante in un antifurto?
Il combinatore telefonico è un vettore di comunicazione importantissimo quando scatta un allarme in quanto ci avvisa che c’è un intrusione in corso nella nostra casa o nel nostro ufficio.

Molti scelgono di non mettere neanche la sirena purché ci sia un buon combinatore telefonico installato. Questa scelta può anche avere una certa logica ma è comunque sempre consigliato avere sia la sirena che il combinatore telefonico. Con alcune centrali antifurto, il combinatore telefonico non chiama solo in caso di allarme, ma anche in caso di anomalia, come la mancanza di corrente elettrica per un determinato periodo di tempo. Con questa utilissima funzione potrete anche evitare di buttare kg di cibo lasciati a scongelare nel freezer.

Su alcuni modelli di centrale antifurto il combinatore telefonico gsm 3g vi permetterà anche di utilizzare l’applicazione proprietaria della centrale sui vostri smartphone in modo da poter controllare il vostro impianto da remoto. Quindi possiamo dire che il combinatore telefonico ha delle funzioni “principali” molto importanti e delle funzioni “accessorie” meno importanti ma molto utili.

Ovviamente è importante installare un buon combinatore telefonico, ed è sempre meglio, se questo, è integrato nella centrale antifurto o comunque che sia un accessorio di serie che comunica totalmente con la centrale.

Nella zona di Torino e provincia, si può richiedere il collegamento con la polizia o con i carabinieri, avendo un combinatore telefonico ed un impianto antifurto tenuto sotto manutenzione come richiesto dalla normativa vigente. In altri casi, il vostro impianto può essere sempre tenuto sotto controllo dagli istituti di vigilanza con cui collaboriamo solitamente. Questo fa sì che il vostro antifurto abbia una sicurezza davvero molto elevata.

Se volete informazioni su quale combinatore telefonico scegliere per il vostro antifurto non esitate a contattarci, saremo lieti di rispondere alle vostre domande fornendovi una consulenza del tutto gratuita!

Se invece avete problemi con il vostro combinatore dopo aver installato a casa la fibra ottica potrete trovare utile leggere: Il combinatore telefonico dell’allarme con Fibra Ottica non funziona.

combinatore-antifurto-guasto-cat-sistemi-di-sicurezza-GSM

Il combinatore dell’antifurto non funziona più!

Nell’ultimo anno tantissimi nostri clienti ci hanno chiamato segnalandoci un problema comune: “il combinatore telefonico della centrale antifurto non funziona più”, “l’allarme di casa non telefona più quando scatta l’allarme”, “l’antifurto non telefona più”. Queste sono solo alcune frasi che sempre più spesso sentiamo. E la domanda da parte nostra che viene immediatamente fatta è: “ha per caso cambiato linea telefonica o contratto telefonico?”. Nel 99% dei casi in cui il combinatore dell’antifurto di casa o dell’allarme in azienda ha smesso di funzionare è il cambio della linea telefonica in cui è collegato.


Sempre più spesso i gestori telefonici tendono a vendere linee virtuali (Voip) che sono generate dal router e questo è sempre vero se si cambia da ADSL a Fibra Ottica. In entrambi i casi bisogna fare delle modifiche sull’impianto per cercare di renderle compatibili con i sistemi antifurto di qualsiasi marca siano. Innanzitutto sulla maggioranza dei contratti telefonici è specificato che queste tipo di linee non funzionano con l’antifurto o con l’allarme di casa (anche se è scritto molto in piccolo). Per cui una volta fatto il cambio bisognerà prendere una decisione per ripristinare l’antifurto.

Come risolvere i problemi del combinatore telefonico con Fibra Ottica o con linea generata?

Prima di tutto ci teniamo a sottolineare che una linea generata dal router, sia essa di un ADSL o da una Fibra Ottica, NON E’ UNA LINEA SICURA PER UN IMPIANTO ANTIFURTO! Perchè diciamo questo? Perchè essendo linee virtuali, generate dalla propria linea di casa, cessano di esistere in caso di mancanza di corrente. Molti ovviano a questo inconveniente mettendo un piccolo UPS sotto il router ma questo dà al massimo un’ora di autonomia in assenza di corrente elettrica, il che è veramente poco tempo per un sistema di allarme. Se comunque questo tempo è sufficiente per il cliente, basterà solo fare una piccola modifica all’impianto telefonico di casa con una spesa molto contenuta (noi sconsigliamo comunque questa soluzione in quanto il funzionamento dell’impianto deve essere sempre garantito).


Quando il cliente capisce che questo tempo non è sufficiente, rimangono due soluzioni per sistemare il combinatore telefonico dell’antifurto:

Soluzione 1 – Tornare ad una linea telefonica tradizionale (quasi nessuno opta per questa soluzione perchè normalmente il cambio linea è fatto per risparmiare)

Soluzione 2 – Aggiungere un combinatore telefonico GSM/3G alla centrale antifurto esistente. Se la centrale è già predisposta si potrà mettere un combinatore telefonico GSM all’interno della centrale antifurto, se non è predisposta, si metterà un combinatore GSM esterno alla centrale.

Aggiungendo un combinatore GSM il cliente non sarà vincolato con l’allarme dalla linea fissa di casa (esistono anche dei lati negativi ovviamente che possiamo approfondire insieme) e dovrà procurarsi una SIM di sua proprietà. La SIM va bene sia prepagata che con un contratto. Se la SIM è prepagata bisognerà ricordarsi di fare una ricarica telefonica ogni 11 mesi per far si che il nostro combinatore telefonico GSM continui a funzionare. Normalmente quasi tutti i combinatori telefonici GSM/3G garantiscono il funzionamento solo con le tre compagnie telefoniche principali: Vodafone, Tim, Wind.

Se anche il vostro combinatore telefonico dell’allarme ha smesso di funzionare a seguito di un cambio linea di telefono, non esitate a contattarci, saremo lieti di approfondire l’argomento con voi e di farvi un preventivo per la soluzione migliore per voi. Se queste informazioni vi sono state utili vi invitiamo a condividere questo articolo in modo che anche altri possano risolvere facilmente questo problema.

tecnoalarm-global-space-sensore-esterno

Oggi vi scriviamo per informarvi che è finalmente uscito (ed è già disponibile) il nuovo sensore per esterno della Tecnoalrm chiamato Global Space. Oggi ci concentreremo sulla versione bus ma è disponibile anche la versione relè. Iniziamo con il dire che questo sensore è un triplo infrarosso + micronda quindi si sposa bene con la maggior parte delle necessità che si possono trovare in un impianto.

Continua a leggere

Tecnoalarm – UTS 4.3 PROX

tastiera-antifurto-touch-tecnoalarm

Tastiera Tecnoalarm – Console con touch-screen capacitivo TFT da 4.3 pollici. Lettore chiave RFID integrato. Cover bianca

Già da qualche mese la Tecnoalarm ha fatto uscire la nuova tastiera touch-screen da utilizzare sui suoi impianti antifurto di ultima generazione. Per l’esattezza questa tastiera è compatibile con i seguenti sistemi:

  • TP 8-28 – TP 8-28 GSM
  • TP 10-42
  • TP 8-88
  • TP 20-440

Qui di seguito vi diamo solo alcune delle caratteristiche di questa console:

Continua a leggere

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO!

Contatti


Logo Cat sistemi di sicurezza
Sede Legale
  011 455 75 84
Assistenza H24
  335 78 75 587
P.Iva 10637230011

Seguici anche tu:




Copyright © 2012 - 2018 Cat - Sistemi di sicurezza di Picco Cesare & C S.a.s.
P. Iva / C.F. 10637230011 - All rights reserved unless otherwise stated
Powered By C.a.t. - Sistemi di sicurezza S.a.s.